Confronta prodotti

I papà vogliono conoscere i loro bebè

Spesso, però, si tende a sottovalutare il ruolo del padre durante il concepimento, la nascita e l’allevamento di un figlio. Se è vero che la madre è prima protagonista in queste fasi poiché interessata direttamente da tutte le fasi (dal concepimento al parto, fino all’allevamento, crescita e, perché no, vita del figlio), anche il padre ha assolutamente un ruolo fondamentale ma, soprattutto, l’impatto di un neonato nella vita di un futuro papà è altrettanto forte, se non addirittura per alcuni versi più spiazzante, rispetto a quello delle mamme.

La ragione per cui per i futuri papà l’arrivo di un bebè può essere più difficile è che il neonato ha un rapporto istintivo e immediato con la madre, e la madre con esso, grazie anche ad aspetti di natura fisiologica, mentre con il padre la faccenda si complica un po’. Il padre instaura con il nascituro un rapporto più graduale, che non parte solo dalla nascita, bensì dal concepimento stesso quando, per la prima volta, l’uomo si rende conto che starà per diventare papà. E non è una realizzazione facile – mentre per la mamma i cambiamenti fisiologici rendono l’arrivo del nascituro evidente, il papà deve abituarsi all’idea usando solo la propria psicologia.

Ci sarebbe però un metodo per aiutare i papà a cominciare ad instaurare un rapporto con il futuro bebè, e si tratta di un metodo abbastanza semplice. Secondo una ricerca condotta dall'Università di Birmingham del Regno Unito, infatti, gli uomini che conoscono prima della nascita il sesso e il nome del nascituro, riescono a relazionarsi meglio con lo stesso dopo il parto. Secondo lo studio, infatti, condotto su undici futuri papà per tutto il periodo della gravidanza, i futuri papà si sentono più coinvolti nella gravidanza se “conoscono” sesso e nome poiché riescono ad identificare meglio il nascituro e, quindi, ad immaginarselo come una persona reale – lo studio ha rivelato infatti che più i padri erano coinvolti in visite mediche, scelta del nome, vestitini e arredamento per il neonato, più facile risultava la relazione padre-figlio dopo la nascita.

I futuri papà sono avvisati, dunque – un coinvolgimento sin dall’inizio della gravidanza vi aiuterà ad avere uno splendido rapporto con vostro figlio!