Confronta prodotti

Estate e Gravidanza

Estate e gravidanza

Ci sono alcuni facili consigli da seguire per un estate a prova di solleone. Sono piccoli accorgimenti che, seppur semplici, possono davvero aiutare a meglio sopportare i mesi più caldi con il pancione.

Il primo consiglio è anche quello più importante: mantenere l’idratazione! E’ assolutamente importante, soprattutto nei mesi caldi e durante la gravidanza, bere un quantitativo d’acqua non inferiore ai due litri al giorno per mantenere l’organismo idratato e termoregolato correttamente. Se bere molta acqua non vi aggrada, potete sostituirla con tè deteinati e raffreddati, tisane e infusi (controllando sempre che siano indicate durante il periodo della gestazione); anche i ghiaccioli e le granite contribuiscono all’idratazione quotidiana (occhio agli zuccheri però!), così come mangiare determinati tipi di frutta e verdura (anguria, melone e così via, se il vostro medico ritiene che siano idonei alla vostra gravidanza), anche sotto forma di rinfrescanti frullati.

Il secondo consiglio è altrettanto basilare quanto importante: rinfrescarsi. Oltre alla doccia, cercate di ritagliarvi, se possibile, qualche giornata al mare, al lago, in piscina, ovviamente nelle ore meno calde, ovvero al mattino molto presto oppure nel tardo pomeriggio. Immergervi nell’acqua fresca vi aiuterà a contrastare l’innalzamento della temperatura corporea e quindi eventuale sudorazione e affaticamento. Se non vi è possibile recarvi al mare o al lago, bagnate frequentemente con acqua fresca polsi, tempie, nuca – rinfrescare questi punti strategici vi aiuterà a soffrire meno il caldo.

Infine l’abbigliamento: è importante scegliere i vestiti adatti alla stagione, sia in base alla forma, sia in base ai tessuti. E’ opportuno, infatti, che le donne in gravidanza durante l’estate scelgano vestiti ampi e ariosi (non pensate all’effetto tendone da circo – ce ne sono di bellissimi) che permettano di diminuire al minimo il senso di costrizione e la sudorazione. Un no assoluto a tutti i capi di abbigliamento in fibra sintetica come poliestere; sì invece a tessuti naturali, freschi, estivi come cotone e lino che, oltre ad essere belli da vedere, evitano traspirazione eccessiva.